Image-empty-state.png
Image-empty-state.png

Andrea Petrucci

Andrea Petrucci è nato a Fano nel 1986.
Frequenta l'Istituto d'Arte di Urbino, dove nel 2005 si diploma e nel 2007 si perfeziona in disegno animato. In questi anni realizza due cortometraggi di animazione, Identità (2004) e Campo dell'epoca (2006), che ottengono riconoscimenti presso rassegne, festival nazionali e internazionali.
Nel 2007 realizza la sigla per il Fano International Film Festival.
Negli anni seguenti partecipa con disegni e cortometraggi a mostre collettive presso galleria d406 di Modena (2007), Officina delle Arti di Reggio Emilia (2007), Spazio esposizioni Pescheria di Pesaro (2008), galleria Antonio Colombo di Milano (2010), galleria Tricromia di Roma (2010), galleria HDE di Napoli (2010), Salone dell’Editoria sociale di Roma (2011), BilBOlbul di Bologna (2011), Salone del Libro di Torino (2011), Orto dell’Abbondanza di Urbino (2012, Illustr@zione. Gli illustratori della Scuola del Libro di Urbino 1930-2012), galleria Ca’Pesaro di Pesaro (2015, Animami).
Nel settembre 2009 realizza con Magda Guidi e Sergio Gutiérrez un’animazione per il dramma musicale L'ultima volta che vidi mio padre (regia / Chiara Guidi, musiche / Scott Gibbons).
Nel 2010 contribuisce con alcuni disegni al libro Banchi di nebbia, edito da Orecchioacerbo.
Dal 2011 è impegnato nella realizzazione di un libro costituito di soli disegni – un racconto per immagini - ad oggi in corso di realizzazione e principale lavoro al quale l’autore si dedica. Parallelamente ha sperimentato nuove soluzioni espressive disegnando su grande formato, realizzando artwork per dischi (Matteo Lucque, Un acquario senza pesci, auto-produzione; Luca Cambrini Angeli, Luminosa, Coward Records), collaborando con disegni e fumetti alle riviste Lo Straniero, Gli Asini (dirette da Goffredo Fofi), Canicola, Hamelin.
Vive a Fano, lavora come educatore in un centro educativo per persone con disabilità.

Andrea Petrucci was born in Fano in 1986.
He attended the "Scuola del Libro" of Urbino, where in 2005 he graduates. He finished the "Perfezionamento di Disegno Animato" (Advanced course of Animated Drawing and Comics) course in 2007.
During these years he realized two animation short films, Identità (2004) and Campo dell'epoca (2006), obtaining recognition in exhibitions, national and international festivals.
In 2007 he created the animation for the theme of Fano International Film Festival. In the following years he took part in group exhibitions, with drawings and short films, at galleria d406 in Modena (2007), Officina delle Arti in Reggio Emilia (2007), Spazio esposizioni Pescheria in Pesaro (2008), galleria Antonio Colombo in Milan (2010), galleria Tricromia in Rome (2010), galleria HDE in Naples (2010), Salone dell'Editoria sociale in Rome (2011), Orto dell'Abbondanza in Urbino (2012, Illustr@zione. Gli illustratori della Scuola del Libro di Urbino 1930-2010), galleria Ca' Pesaro in Pesaro (2015, Animami).
In September 2009 he realized with Magda Guidi and Sergio Gutierrez an animated feature for the musical drama L'ultima volta che vidi mio padre (directing / Chiara Guidi, music / Scott Gibbons).
In 2010 he contributed to the book Banchi di nebbia with drawings, edited by Orecchio Acerbo.
Since 2011 he has been committed to the realization of a book made up of drawings - a story in pictures – still a work in progress and the artist’s main engaging work nowadays. At the same time, he experimented new expressive solutions, drawing on large format, creating artworks for music albums (Matteo Lucque, Un acquario senza pesci, self-production; Luca Cambrini Angeli, Luminosa, Coward Records), collaborating with magazines, with drawings and graphic novels (Lo Straniero, Gli Asini, directed by Goffredo Fofi; Canicola, Hamelin).
He lives in Fano where he works as a tutor in an educational centre for people with disabilities.